Sbocchi professionali

Il laureato magistrale in Relazioni internazionali ed europee presenta una formazione multidisciplinare che apre a percorsi lavorativi in vari ambiti, nazionali e internazionali, pubblici e privati, sia nel mondo non profit sia in quello for profit.

In questo file puoi trovare alcune professioni che rappresentano potenziali sbocchi occupazionali per i laureati provenienti dal Corso di laurea magistrale in Relazioni internazionali ed europee. Per ciascuna professione si descrivono i principali compiti e attività specifiche che la caratterizzano.

 

Fra le professioni descritte nel file scaricabile:

  • Funzionario della Pubblica amministrazione
  • Diplomatico di carriera e Funzionario di organizzazioni internazionali
  • Funzionario a livello dirigenziale nel settore privato (profit e non profit)

 

Gli sbocchi occupazionali dei laureati magistrali in Relazioni internazionali riguardano quindi:

 

  • la Pubblica amministrazione
  • la Carriera diplomatica (previo concorso);
  • Organizzazioni internazionali e Organizzazioni non governative (previa selezione);
  • Imprese private profit e non profit. 

 

NOTA:

I laureati magistrali in Relazioni internazionali ed europee sono in genere ammessi ai bandi di concorso pubblico per accedere a ruoli e posizioni diverse nell’ambito delle amministrazioni dello Stato, degli enti pubblici non economici e degli enti locali.

I laureati magistrali in Relazioni internazionali ed europee possono partecipare ai concorsi per l’insegnamento presso gli Istituti secondari superiori purché i titoli di studio acquisiti soddisfino i requisiti ministeriali richiesti.